Come possono i liberi professionisti utilizzare efficacemente i social network – Videoblog

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

I professionisti dell’area legale e non solo (avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro, notai, architetti, ingegneri) negli ultimi tempi hanno decisamente scoperto, o rivalutato, l’utilizzo dei social media  e dei social network in particolare.

Si vedono così nascere ogni giorno nuovi account su Linkedin, Twitter, Facebook, Google+ e vengono aperti nuovi canali Youtube.

Alcuni di essi affidano ad esperti la presenza e la gestione dei loro profili, e relativi contenuti, mentre altri prediligono il fa da te. Alcuni hanno già colto il valore aggiunto che un uso opportuno e mirato di questi strumenti social può portare alla propria attività professionale, altri sono ancora nella fase sperimentale, combattuti tra scetticismo e poca conoscenza.

Vediamo dunque di fissare alcune regole base per poter partire col piede giusto e raccogliere dopo un po’ di tempo i meritati risultati di un lavoro che, con pazienza, bisogna impostare sui social.

Per chi ha interesse ad approfondire l’argomento, ricordo che può scaricare gratuitamente dal mio sito l’ebook GUIDA ALL’USO DEI SOCIAL MEDIA PER LIBERI PROFESSIONISTI.

QUALI SOCIAL MEDIA UTILIZZARE

Innanzitutto quali sono i social media che per un libero professionista possono essere davvero interessanti ai fini professionali:

  • Linkedin
  • Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • Youtube

Per i professionisti che lavorano molto con le immagini, e quindi hanno un portfolio di lavori da far vedere – ad esempio, gli architetti, gli ingegneri, gli arredatori, i fotografi, e chiunque lavora nel mondo del design – andrebbero aggiunti anche:

  • Pinterest
  • Flickr

COME UTILIZZARLI

  • Regola n. 1

Innanzitutto, per i social network che presentano due possibili utilizzi, privato e professionale, andrebbero aperto sicuramente il profilo professionale (chiamato “pagina”, sia su Facebook che su Google+), ed eventualmente quello privato (c.d. “diario”) facendo attenzione a non mischiare mai i contenuti.

  • Regola n. 2

Nei profili professionali vanno sempre e solo inseriti contenuti di qualità, da noi prodotti (non copiati da altre parti, compresi altri nostri profili), che presentino un valore aggiunto per il pubblico dei lettori, che siano, in altre parole, utili.

  •  Regola n. 3

Inserite contenuti nei vostri account social con un certa cadenza e date così regolarmente nutrimento al vostro account e materiale da leggere ai nostri lettori (followers e, se è aperto a tutti il materiale, a tutti).

  • Regola n. 4

Siate mirati nei contenuti professionali, cioè scegliete uno/due/tre materie/argomenti di cui siete esperti e parlate costantemente di quelli, in modo che i vostri lettori possano nel tempo associare a voi determinate competenze e, la prima volta che avranno necessità, vi contatteranno per una consulenza. Non siate, in altri termini, generalisti; sul web il generalista resta anonimo.

  • Regola n. 5

Accompagnate i contenuti di articoli e altro con immagini e più in generale elementi visivi che facilitino la comprensione e aumentino le probabilità di apertura degli stessi dai lettori. E’ dimostrato che le immagini sul web sono ben più appealing dei testi.

  • Regola n. 6

Siate autentici, diretti, semplici nel comunicare e sforzatevi di utilizzare terminologia familiare, comprensibile, ai vostri lettori. Sul web non dovete fare sfoggio di cultura, ma risultare interessanti, utili, chiari e competenti.

  • Regole n. 7

Create una pagina del sito di Studio dove pubblicherete i contenuti che poi andrete, tramite il link dell’articolo, a postare sui vostri account social. Queste saranno le landing page dove “atterreranno” i lettori dei vostri articoli che vi conoscono sui social e che arrivano nel vostro mondo rappresentato dal sito professionale.

Chi si sente scettico sul fatto che davvero un cliente possa scegliere in futuro il proprio consulente e professionista tramite il web è ancora convinto che ciò non avverrà? Chiedetevi se lo scetticismo manifesta più una avversione e una paura sul nuovo, su ciò che non si conosce ancora, oppure ci sono  elementi di fatto che supportano tale idea.

Vi lascio con questo video che spiega quali e come utilizzare i social a fini professionali:

Approfondiremo questi temi nel Mini Master Innovation Studio.

Buon lavoro intanto!

Bye bye

Risorse correlate

RISORSE

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

#ascoltailtuofuturo

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

Collaboriamo con

Iscriviti alla newsletter

Riceverai le nostre promozioni fatte su misura per te

    QUESTO SITO È PROTETTO DA RECAPTCHA E LA PRIVACY POLICY E TERMS OF SERVICE DI GOOGLE.

    Mario Alberto Catarozzo

    Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

    Luciana Lauber

    Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
    Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
    Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
    Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
    Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).