Seduzione e false credenze

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

Cresciamo con delle convinzioni, poi scopriamo d’un tratto che non sono vere. Gli uomini preferiscono le bionde. Ma sarà proprio così? Ebbene questa è una delle false credenze più diffuse. Vari studi, infatti, hanno riportato risultati ben diversi, dove al primo posto nelle preferenze maschili quanto al colore dei capelli delle donne vi è il castano/nero, al secondo il biondo e al terzo i capelli rossi. Ma la cosa più sorprendente è che quando lo stesso test è stato somministrato alle donne dove la domanda era quale pensano che sia il colore dei capelli femminili preferiti dagli uomini, le donne hanno risposto nettamente mettendo al primo posto il biondo poi il castano/nero e per ultimo il rosso.

A questo punto ci possiamo spiegare perchè, nonostante agli uomini piacciano di più le brune, sulle principali testate di moda vi sia una predominanza di modelle bionde. La risposta? Perchè il biondo è il colore di capelli che le donne pensano preferiscano gli uomini. Quindi sono le donne a considerarlo più sensuale e poichè le riviste di moda sono rivolte ad un pubblico femminile…il gioco è fatto. Su questo tema invece le teorie evoluzionistiche ci spiegano che il colore chiaro dei capelli è sinonimo di giovinezza e fertilità, per cui, ragionando con i nostri geni che puntano sostanzialmente alla riproduzione della specie, facendoci compiere scelte legate alle finalità riproduttive, ecco la predilezione per donne con i capelli chiari. Forse questo valeva in epoche lontane, oggi dove le tinture sono fra i primi posti del mercato cosmetico anche questo tipo di logica appare a sua volta sbiadito.

Passiamo adesso per par condicio degli uomini. Saranno più seducenti gli uomini con la barba o quelli senza? E qui apriti cielo! Dipende, mi direte voi. Se la barba la porta Jonny Deep, allora va benissimo. Se la barba di tre giorni è sul viso di Brad Pitt, allora è sicuramente sexy. Parliamo di barbe-look, curate e ricercate, barbe, pizzi e baffi che manifestano uno stile. Non parliamo certo delle barbe e dei baffi di inizio secolo. Avete presente quelle che si vedono nelle foto sbiadite in bianco e nero di nonni che somigliavano più a pistoleri del Far West che a contadini nostrani?!

Ma non perdiamoci e torniamo a bomba. Chi è più seducente per le donne? L’uomo con o l’uomo senza peli sul viso? E qui va fatta una premessa. Per le donne vale meno degli uomini il principio della bellezza come criterio di scelta del partner. Detta in altri termini, l’uomo sceglie la donna principalmente per la sua bellezza o quantomeno ne è attratto inizialmente; per le donne, invece, l’aspetto fisico dell’uomo, per quanto importante, non è il criterio fondamentale nel condurre le scelte. E qui si apre nuovamente la logica evoluzionistica, per cui l’uomo sarebbe attratto dalle caratteristiche fisiche che istintivamente richiamano la maggior fertilità e quindi capacità riproduttiva, la donna invece sarebbe guidata – sempre in ottica evoluzionistica – da elementi che dovrebbero garantire una prole più sana e soprattutto la tranquillità di poterla mantenere (economicamente). Insomma l’uomo guarda alla bellezza, la donna guarda alla solidità. E questa è la storia più vecchia del mondo. Ma anche qui, niente morale, sono i geni a comandare e non calcoli di altro tipo (dicono).

Tornando alla nostra barba, quindi, a prescindere dai gusti soggettivi su cui non si discute, pare che le ricerche abbiano evidenziato come vi sia una maggior seduttività negli uomini con i peli – barba o baffi – a prescindere dalla bellezza. L’uomo con la barba è percepito, secondo questi studi, come più intelligente, più sincero e più aperto verso i problemi sociali, una persona più solida e mascolina. Solo su un aspetto la barba crea dissapori e cioè sulla percezione di “pulizia”.

Parleremo un’altra volta dell’altezza degli uomini come elemento di seduzione percepito dal mondo femminile e dei fianchi delle donne preferiti dagli uomini. 

Per ora accontentiamoci di essere come siamo e ricordiamoci che la cosa più seducente è essere belli dentro!

Risorse correlate

RISORSE

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

#ascoltailtuofuturo

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

Collaboriamo con

Iscriviti alla newsletter

Riceverai le nostre promozioni fatte su misura per te

    QUESTO SITO È PROTETTO DA RECAPTCHA E LA PRIVACY POLICY E TERMS OF SERVICE DI GOOGLE.

    Mario Alberto Catarozzo

    Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

    Luciana Lauber

    Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
    Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
    Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
    Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
    Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).