L’importanza degli strumenti di coaching per gli avvocati

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

Le competenze necessarie a un avvocato per avere successo sul mercato e guidare un team multidisciplinare spaziano dalle conoscenze tecniche giuridiche alle capacità verbali, dialettali e di trattativa, fino alle abilità di manager e a quelle di coaching. Queste ultime stanno diventando sempre più determinanti in quanto contribuiscono a migliorare l’apporto delle altre competenze e consentono all’avvocato-manager di portare i propri collaboratori a dare il meglio di loro stessi a vantaggio anche dello studio legale e ai clienti di essere pienamente consapevoli e partecipi durante tutta l’attività di consulenza.

COSA PUÒ FARE UN AVVOCATO CON GLI STRUMENTI DA COACH

Vestire i panni del coach non è affatto facile e per questo dovrà essere l’avvocato per primo a seguire un percorso su misura, a farsi guidare da un professionista del coaching a raggiungere la migliore versione di sé stesso, trovando il giusto focus a livello personale e lavorativo sugli obiettivi da centrare. A quel punto potrà mettere a frutto le conoscenze acquisite per diventare a sua volta “coach” dei propri dipendenti e collaboratori e motivarli a sviluppare il loro massimo potenziale. Gli strumenti di cui si sarà dotato serviranno anche per approcciare il cliente nel modo più adeguato possibile, portarlo dalla propria parte e garantire che la pratica o il processo venga condotto in porto con il miglior risultato possibile per entrambi. 

LEGGI ANCHE QUESTO MIO ARTICOLO:
INTELLIGENZA EMOTIVA“.

STRATEGIE UTILI

Vediamo alcuni punti che dovrà tenere in considerazione:

  1. Per prima cosa dovrà comunicare in modo convincente, chiaro e sincero perché si è ciò che si comunica.
  2. Le parole dovranno essere selezionate con cura e cautela, per esprimere il pensiero con la massima dell’efficacia, in quanto ogni parola influisce sull’andamento e il risultato del dialogo.
  3. Ascoltare prima di parlare. Questa è una regola ferrea, una capacità a volte innata o che si sviluppa con il tempo, ma che è fondamentale perché serve per capire l’interlocutore. Fare domande in caso di dubbio è utile e doveroso prima di prendere la parola.
  4. Condividere le proprie conoscenze ed esperienze con i collaboratori più giovani e dedicare del tempo alla loro formazione.
  5. Il silenzio comunica come le parole, pertanto bisogna intervenire solo quando serve e non si deve rimanere zitti quando è richiesto un’opinione o un parere.

Poste queste condizioni basilari l’avvocato dovrà quindi aiutare e supportare il cliente tenendo fermo l’obiettivo, aiutandolo a definire le risorse utili a raggiungerlo e quelle già in possesso, e a individuare la strategia e le tattiche migliori per ottenere quanto desiderato. Per farlo punterà sull’efficacia e sulla chiarezza individuando gli assunti più utili nella circostanza. Nel caso il cliente abbia interesse a raggiungere un obbiettivo l’avvocato utilizzerà la tecnica del Goal Reality Options Will (GROW), se l’esigenza sarà quella di risolvere un problema sarà più adatta quella del problem solving strategico.

All’interno dello studio invece l’avvocato in qualità di titolare o manager dovrà passare dal vecchio ruolo di colui che comanda a colui che guida. Partendo da una vision dovrà saperla condividere nel dettaglio con i propri collaboratori, fino ai singoli obiettivi, comunicare in modo trasparente e leale instaurando rapporti adulti e non paternalistici, motivando nel modo corretto mettendo al centro la singola persona e il successo dello studio e valorizzando la caratteristica e il punto di forza di ognuno. Se la guida sarà ottimale tutti i collaboratori daranno il massimo e cresceranno professionalmente.

CONCLUSIONI

Fare l’avvocato non vuol dire più solo conoscere la materia, essere abili strateghi e bravi dialetticamente. Un altro ruolo a cui il professionista non potrà mai più sottrarsi è quello di coach. In questo modo potrà essere d’aiuto sia per i propri clienti, supportandoli in tutta la consulenza verso la soluzione migliore possibile al loro problema e rendendoli pienamente partecipi in tutte le fasi, sia per i propri collaboratori guidandoli a diventare la migliore versione di loro stessi. A monte di tutto ciò sarà fondamentale comunicare in modo convincente e onesto, selezionare accuratamente le parole utilizzate, ascoltare prima di parlare, condividere le proprie conoscenze ed esperienze e infine restare in silenzio solo quando è necessario.

Per conoscere da vicino le potenzialità del coaching e cosa può fare per te, scopri la Coaching Academy.

RICHIEDI IL PROGRAMMA DEL PERCORSO
MYP COACHING ACADEMY – SELF COMPETENCIES“:
COMPILA IL FORM E LEGGILO NEL FORMATO PDF.

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Leggi anche: “Come aumentare l’autostima? Ecco cosa fare per ripartire.


Risorse correlate

RISORSE

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

#ascoltailtuofuturo

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

Collaboriamo con

Iscriviti alla newsletter

Riceverai le nostre promozioni fatte su misura per te

    QUESTO SITO È PROTETTO DA RECAPTCHA E LA PRIVACY POLICY E TERMS OF SERVICE DI GOOGLE.

    Mario Alberto Catarozzo

    Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

    Luciana Lauber

    Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
    Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
    Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
    Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
    Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).