Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

Negli ultimi anni gli studi professionali del settore hanno aumentato gli investimenti legati al digitale di circa il 18%

Nell’infinito universo del web è possibile ritrovare un numero sempre crescente di studi dedicati al mondo dei consulenti del lavoro e ai cambiamenti che esso sta attraversando. Non a caso ci si imbatte sempre più spesso nell’espressione “Consulenti del lavoro 4.0”. Ma cosa significa in realtà?

UNA NUOVA FASE PER IL CDL

Gran parte di queste analisi si concentra sul fatto che siamo entrati in una nuova fase economica e industriale che comporta una profonda revisione tanto dei processi quanto degli strumenti di lavoro e si presentano trend a sostegno di una inevitabile digitalizzazione dei processi di acquisizione dei dati e di tutte le attività a bassa marginalità.

CONSULENTE DEL LAVORO E DIGITALE

Si apprende così che negli ultimi anni gli studi professionali del settore hanno aumentato gli investimenti legati al digitale di circa il 18%, soprattutto per tecnologie come la firma elettronica e la firma digitale remota. Ma l’analisi si estende anche alle Piccole e Medie Imprese nel loro complesso dal momento che esse si trovano ormai totalmente coinvolte in questo nuovo percorso di transizione digitale. Come conseguenza il ruolo del consulente di lavoro si sta spostando sempre più lontano dai compiti di mera elaborazione amministrativa per coinvolgere gli aspetti più complessi del campo delle Risorse Umane. Con una maggiore interconnessione telematica scaturita durante il periodo pandemico, infatti, il consulente del lavoro diventa sempre più una figura di intermediazione tra le PMI e la pubblica amministrazione.


CAMBIAMENTO VERSO UN FUTURO DIGITALE

In sostanza, tutti gli operatori del settore sottolineano la necessità di un cambiamento di prospettiva per andare nella direzione di un futuro digitale, ma questo tipo di approccio tende a considerare solamente gli aspetti più tecnici della professione, come ad esempio l’adozione di soluzioni cloud. 

GUIDA PRATICA AL SITO INTERNET PER LO STUDIO PROFESSIONALE.
LEGGI L’EBOOK GRATUITO.

COACHING PER VINCERE LA RESISTENZA AL CAMBIAMENTO 

Quello che appare evidente, parallelamente all’inevitabile digitalizzazione del mondo del lavoro, è il bisogno di vincere la propria resistenza al cambiamento da un punto di vista di visione e di approccio.
In altre parole, il consulente del lavoro sarà sempre più un ponte tra diversi soggetti (PMI e pubblica amministrazione, ma anche all’interno delle stesse PMI attraverso gli uffici di Risorse Umane). Al di là delle competenze tecniche e professionali, delle nuove capacità informatiche che saranno necessarie per svolgere il proprio lavoro nei prossimi anni, risulta assolutamente fondamentale arricchire il proprio bagaglio culturale e professionale di ciò che da sempre rappresenta il cuore del percorso di coaching: ascolto attivo, empatia, relazione con il cliente, ecc.

UN NUOVO RUOLO PER IL CDL 

Così come per altre professioni, l’automatizzazione delle procedure renderà il ruolo del consulente del lavoro sempre meno tecnicistico e sempre più relazionale e sarà su questo campo d’azione che ogni operatore dovrà confrontarsi, con se stesso e con gli altri, al fine di mantenere e migliorare la propria posizione, arricchendo le proprie capacità di comunicazione efficace e leadership, e adottando strategie che possano segnare una direzione chiara verso il proprio futuro.

VUOI ACQUISIRE NUOVE COMPETENZE MANAGERIALI?
ISCRIVITI AL NOSTRO CORSO “MASTER IN BUSINESS

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?

Leggi anche: “Il brand dei liberi professionisti: così avvocati, commercialisti e consulenti del lavoro si distinguono nel mercato professionale?”


Risorse correlate

Mario Alberto Catarozzo

Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

Luciana Lauber

Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).