È impossibile solo se ti fermi a pensarci

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

Ciò che diremo tra poco può sembrare in contrasto con quanto abbiamo fin qui imparato, cioè che per raggiungere risultati e obiettivi è necessario saper programmare e pianificare. In altre parole, è necessario avere metodo. Il contrasto è solo apparente. Infatti la chiarezza di idee, l’ardente motivazione, la pianificazione del percorso restano capisaldi per realizzare obiettivi. È quando questi obiettivi ci sembrano impossibili da raggiungere che entra in gioco un’altra abilità: quella di saper cogliere la direzione, saper ascoltare un grande desiderio e ad un certo punto non pensare più e agire.

Il pensiero è l’antagonista dell’azione. Vi è mai capitato di agire sulla base di un’intuizione? Qualcosa vi diceva che anche se era ambizioso il progetto ce la potevate fare. Non sapevate ancora bene come, ma sentivate che ne valeva la pena, che quella era la direzione in cui impegnarsi. E siete partiti. Un po’ all’arrembaggio, forse, incerti di fronte alla montagna da scalare, ma motivati, temerari. Poi con l’età si riflette di più, si pondera meglio e si agisce di meno. E le montagne da scalare restano là per chi ancora ci crede e si lancia alla loro conquista.

Strategia o intuito? Pensare o agire? Le due cose non sono affatto in contrasto, sono complementari. Occupano due momenti diversi. L’importante è non sovrapporli, perchè durante l’azione il pensiero è come la criptonite per Superman, toglie energie. Bisogna dunque partire, muovere i primi passi, sgranocchiare il percorso morso a morso. Quando l’impresa sembra impossibile è il momento di non fermarsi a riflettere. Ad ogni passo conquisterò terreno verso la possibilità. “Una cosa è impossibile finchè non arriva qualcuno che non lo sa e la fa”.

La riflessione o viene prima dell’azione, oppure le si dà spazio nei momenti di pausa, mai durante. È nella nostra mente la vera sfida, lo sappiamo e ce ne dimentichiamo. È così che gli ostacoli che immaginiamo diventano reali, per noi. Così le cose diventano complicate, più complicate. Il dialogo interno tesse la regia di percorsi tortuosi, attribuisce significati e valore a fatti, semplici fatti in definitiva. L’interpretazione soggettiva gioca un ruolo fondamentale. Così un obiettivo, un desiderio, viene caricato di mille significati, spesso neppure nostri, ma eredità di generazioni passate condensate nelle nostre menti in un’unica voce, la nostra.

Abbiamo due possibili strade da percorrere verso la realizzazione di un grande progetto che visto tutto insieme spaventa: pianificare prima accuratamente la strategia e il metodo, oppure partire come pirati all’arrembaggio e creare la strada laddove non c’era o non eravamo in grado di vederla. In altre parole: pensare e poi fare, oppure fare e poi pensare?

Ciascuno deve conoscere se stesso e scegliere la strategia più consona alla propria natura. L’unica strategia da evitare è quella che sovrappone le due fasi, come abbiamo visto. Il pensiero se non è strategico, nell’ottica del come fare per, si aggroviglia su se stesso e ad ogni giro si complica. E così si compongono come lo zucchero filato intorno al bastoncino, ad ogni giro sempre di più, idee di impossibilità: “non ce la farò mai”, “è un’illusione la mia”, “è un sogno che resterà tale”, “se solo potessi”, “potrei se solo avessi questo o quello”, “mi servirebbe e non ho” e così via.

Insomma, ogni montagna sarà più grande vista dal basso e da fermi. E più la guardo più sarà una montagna dentro di me. In fondo una montagna non è che una montagna, la somma di tanti passi lungo sentieri. Così tutte le montagne che incontriamo: tanti passi uno dietro l’altro verso la vetta. Ciò che conta è muovere il primo passo ed essere motivati a raggiungerla la vetta.

Sono solo passi, in fondo, uno dietro l’alto, non dimentichiamolo più d’ora in poi.

Buona scalata dunque verso i vostri obiettivi, con i piedi qui, un passo alla volta, e lo sguardo sulla vetta, passo dopo passo!

Risorse correlate

RISORSE

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

#ascoltailtuofuturo

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

Collaboriamo con

Iscriviti alla newsletter

Riceverai le nostre promozioni fatte su misura per te

    QUESTO SITO È PROTETTO DA RECAPTCHA E LA PRIVACY POLICY E TERMS OF SERVICE DI GOOGLE.

    Mario Alberto Catarozzo

    Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

    Luciana Lauber

    Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
    Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
    Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
    Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
    Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).