Come affrontare il futuro? È nelle vostre mani, ecco i 9 passi.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
Print

Indice dei contenuti

Prendiamo spunto dall’articolo di Marino Longoni su Italia Oggi Sette (23 luglio 2018) dove si affronta il tema della sfida hi-tech che coinvolge il mondo delle libere professioni. Che impatto avrà l’economia digitale sul futuro delle professioni più tradizionali, quali quelle legali? Avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro, notai si stanno preparando a questa sfida?

Email prima, pec, processo telematico dopo e fatturazione elettronica alle porte stanno mettendo in crisi le modalità vecchio stampo di gestire la professione e il rapporto tra cliente e professionista. Se poi si aggiunge la nuova comunicazione che viaggia sui byte digitali di Internet e si sviluppa tra i social, ecco che il quadro si complica ulteriormente. Chi sa prevedere cosa accadrà?

Cosa attendersi dal futuro

Di sicuro, l’unica certezza che abbiamo è che il cambiamento non si fermerà e che questo è solo l’inizio di una nuova era per le professioni. Abbiamo più volte affrontato l’argomento in questo blog e i nostri lettori sanno che il modo migliore per affrontare il cambiamento è prendere in mano la situazione e andare incontro con propositività. Come sa chi gioca a tennis, la pallina non si attende mai a fondo campo, ma le si va incontro scegliendo il momento migliore per colpirla e mandarla di là bene. Stessa cosa con il cambiamento: non si attende passivi, speranzosi, impauriti. Ciò che dobbiamo fare è cercare di capire cosa sta accadendo mappando la situazione. In concreto ciò vuol dire ascoltare le richieste dei clienti, osservare le dinamiche del mercato, comprendere cosa e come possiamo rispondere in modo nuovo e più efficiente.

Niente giudizi: sono inutili e fuorvianti

Inutile giudicare, spendere tempo a lamentarsi o ad opporre resistenza. Bisogna invece accettare le cose per come stanno e partendo da lì cercare di portarle il più vicino possibile a come vogliamo che diventino. L’accettazione (atto emotivo, prima che cognitivo) è il primo passo verso la possibilità di imprimere al cambiamento la direzione da noi voluta. Il giudizio, invece, è una strategia funzionale all’inerzia: invece di comprendere e poi agire, mi lamento e faccio un sacco di fumo per rimanere immobile, sperando che le cose si mettano a posto da sole…

Come rendere il futuro nostro. Ecco il metodo da coach!

Da coach che lavora tutti i giorni con centinaia di professionisti e studi professionali, posso assicurarvi che l’unico approccio vincente è il seguente:

  1. Fermatevi e prendete tempo: datevi tempo per vedere, ascoltare, pensare.
  2. Raccogliete informazioni da clienti, colleghi, quotidiani, Internet.
  3. Sospendete ogni tipo di giudizio, è inutile e addirittura fuorviante. Le cose stanno così e basta.
  4. Accettate ciò che sta accadendo, ciò che vedete intorno a voi, così da poter partire da lì.
  5. Definite la vostra vision, come vi vedete da qui a 5 anni. Definite la posizione che volete occupare sul mercato legale, come volete distinguervi dagli altri competitors.
  6. Sviluppate un piano di azione fatti di passi concreti e definite le priorità dando una temporizzazione (timing).
  7. Fermatevi ad ogni conquista per consolidarla e per verificare se introdurre correttivi.
  8. Ricordatevi che ci vuole costanza e determinazione: non basta fare, bisogna continuare a fare.
  9. Celebrate i successi, imparate a godere di quanto avete ottenuto per renderlo benzina per il viaggio successivo.

Bene, adesso avete il metodo utile per rendere il futuro il vostro futuro!

Buon viaggio e condite tutto con curiosità, capacità di meravigliarsi, entusiasmo. In fondo a tutto ricordatevi che non c’è nessuno che ci darà una coppa come premio; c’è purtroppo per tutti una targa…Ahimè.

E allora godetevi il percorso mentre raggiungete le vostre mete!

Risorse correlate

RISORSE

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

#ascoltailtuofuturo

Siamo entrati nel decennio che cambierà la storia dell’umanità,. Da qui al 2030 avremo robot come colleghi, Intelligenza Artificiale che gestirà buona parte dei processi produttivi e organizzativi, le relazioni, che saranno profondamente digitalizzate, logiche di mercato completamente diverse. Vedremo nei prossimi anni la nascita di professioni che oggi non esistono e la fine di professioni a cui siamo abituati. Lo smart working sarà la norma, lavorare a distanza, in modo liquido, in rete, senza orari sarà lo standard. Questo manuale offre una visione sul futuro delle professioni e del business. Partendo da ciò che il futuro ci riserva accompagneremo il lettore a comprendere quali scelte effettuare per organizzare al meglio la propria attività , scegliere e formare i collaboratori, sviluppare business ed essere protagonista del nuovo mercato professionale. Strumenti, tecniche, principi di soft skills, coaching e comunicazione per offrire un manuale agile e completo da tenere con sè come carta nautica giorno dopo giorno. Autore Mario Alberto Catarozzo è formatore e coach con una lunga esperienza sui temi della comunicazione, negoziazione, leadership, crescita personale e professionale. Svolge attività di formazione e coaching per studi professionali, liberi professionisti e manager impegnati in processi di sviluppo e cambiamento.

Collaboriamo con

Iscriviti alla newsletter

Riceverai le nostre promozioni fatte su misura per te

    QUESTO SITO È PROTETTO DA RECAPTCHA E LA PRIVACY POLICY E TERMS OF SERVICE DI GOOGLE.

    Mario Alberto Catarozzo

    Mario Alberto Catarozzo è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzato nel mercato dei liberi professionisti e degli studi professionali dell’area giuridica-economica (avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti), dei manager e degli imprenditori. Founder PartnerCEO di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo del business, lavora da oltre 25 anni nel mondo delle professioni ed è Coach certificato ICF (Internationale Coach Federation), con specializzazione in PNL (Practitioner e Master Practitioner), Problem Solving e Negoziazione. Speaker in diversi programmi radio e podcast, è direttore di collana e autore di manuali e saggi. Collabora con Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulla formazione manageriale e imprenditoriale per professionisti (soft skills) e aziende.
    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzato nel mercato dei liberi professionisti e studi professionali dell’area giuridica-economica: avvocati, notai, consulenti del lavoro, commercialisti, manager e imprenditori. Sono CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business e da oltre 20 anni mi occupo di comunicazione ed editoria (sono stato manager in Maggioli Editore e Il Sole 24 Ore). Ho conseguito la qualifica di Licensed NLP Coach™ rilasciata dalla Society of NLP di Richard Bandler (USA) e ho due specializzazioni: Team Coach Professionista e Life Coach Professionista. Ho due livelli di specializzazione in PNL, Practitioner e Master Practitioner. Presso la STC Nardone Group mi sono formato in Problem Solving e Coaching Strategico®. Speaker al TEDxModena e al Philip Kotler Marketing Forum, collaboro con diverse Università, Ordini professionali e Associazioni di categoria sulle tematiche soft skills e strumenti di managerialità. Sono direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore, dedicata alle soft skills e strumenti di managerialità per professionisti e studi professionali, e autore di diverse pubblicazioni in tema di soft skills e crescita personale e professionale. Sono Associate Certified Coach (ACC), presso la International Coach Federation (ICF) e Coach Professionista Associato AICP (Associazione Italiana Coach Professionisti).

    Luciana Lauber

    Luciana Lauber è Formatore, Business Coach professionista e Consulente specializzata nel mercato degli studi professionali: per 20 anni General Manager di Studi Legali Internazionali, specializzata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. 
    Da Gennaio 2020 PartnerGeneral Manager di MYPlace Communications, società dedicata alla consulenza, formazione e marketing per il mondo business.
    Professional Coach e Team Coach ICF (International Coach Federation) nonché Practitioner in PNL, con specializzazione in Consulenza Organizzazione e Marketing.

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, sono specializzata nel mercato degli studi professionali: per anni sono stata General Manager di Studi Legali Internazionali. Mi sono occupata di start-up, in Italia e all’estero, e di percorsi di carriera all’interno degli studi professionali. Sono specializzata in Organizzazione e Marketing. 
    Da Gennaio 2020 sono Responsabile del Business Development per il coordinamento delle attività strategiche di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione per il mondo business.
    Ho conseguito la qualifica di Professional Coach e Team Coach riconosciuta da ICF (International Coach Federation) e ho conseguito inoltre il Practitioner in PNL (Unicomunicazione Srl NLP Italy School).