Condividi

AI Conversazionale: fantastica! (se sai utilizzarla)

Indice dei contenuti

Avrete sicuramente sentito parlare di AI Conversazionale, solo che tra tutte queste sigle, acronimi, inglesismi, non si riesce più ad orientarsi. Leggiamo di AI Generale, di AI Generativa, di AI Multimodale e ora anche di AI Conversazionale. L’Intelligenza Artificiale Conversazionale (AI Conversazionale) sta rivoluzionando il modo in cui interagiamo con la tecnologia, sia nella vita privata sia in ambito professionale. Questo tipo di AI, diverso da altri sistemi AI tradizionali, è progettato per comprendere, elaborare e rispondere al linguaggio umano in modo naturale e intuitivo. Ecco come si distingue e le sue applicazioni nel mondo dei professionisti come avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e nei loro studi professionali.

Cos’è l’AI Conversazionale?

L’AI conversazionale è un sottoinsieme dell’Intelligenza Artificiale che si focalizza sulla creazione di esperienze di dialogo realistico tra umani e macchine. Utilizza tecnologie come il Machine Learning, il Natural Language Processing (NLP) e l’analisi semantica per comprendere e rispondere in modo coerente e preciso alle richieste (prompt) degli utenti (cioè, noi). A differenza dell’AI tradizionale, che si basa su comandi e risposte specifiche, l’AI conversazionale è capace di condurre conversazioni fluide e naturali. L’AI tradizionale (che è già utilizzata da decenni) viene anche chiamata AI debole, mentre l’AI conversazionale/generativa viene definita AI forte.

Vuoi acquisire nuove competenze manageriali?

Scopri il nostro percorso MASTER IN BUSINESS
10 giornate di formazione in webinar live

RICONOSCIUTI N. 20 CREDITI FORMATIVI PER CDL

Applicazioni dell’Intelligenza Artificiale Conversazionale nella vita privata

Sono tantissime le applicazioni che l’AI può avere nella vita di tutti i giorni. Probabilmente, l’unico vero limite è la nostra fantasia nel suo utilizzo. Vediamo alcune applicazioni più frequenti già in essere senza che, probabilmente, ce ne accorgiamo.

  • Come assistenti virtuali: pensate a Siri, Alexa e Google Assistant, sono esempi di AI conversazionali che aiutano nelle attività quotidiane come impostare sveglie, ricordare appuntamenti o riprodurre musica.
  • Nelle applicazioni domestiche: dispositivi intelligenti per la casa possono essere controllati vocalmente per gestire l’illuminazione, la temperatura e la sicurezza domestica.
  • Come assistenti di viaggio: per cercare mete turistiche, per pianificare i programmi, per avere una guida interattiva durante il viaggio.
  • Come assistente per lo studio dei figli: basta scaricare l’applicazione mobile di Chat-GPT e possiamo avere un vero e proprio interlocutore con cui dialogare vocalmente, senza più dover neppure scrivere le nostre richieste.
  • In cucina: come assistente cuoco, per farci guidare nelle ricette, per ogni spiegazione possibile, per fornirci idee su cosa cucinare con ciò che abbiamo a disposizione.
  • Come personal trainer, per la cura del corpo, per la dieta: sono mille le applicazioni possibili in tali settori.
  • Per l’apprendimento delle lingue: non solo operano come fantastici traduttori, ma ancor di più come trainer per sostenere conversazioni, fare esercizi, test e ogni altra attività di training linguistico.
  •  Come consulente a tutto tondo: ottime le funzionalità di brainstorming per generare idee, confrontarsi e avere un supporto critico ai nostri progetti, oltre che creativo.

E potremmo andare avanti all’infinito…

Intelligenza Artificiale per Studi professionali

Scopri il nostro corso AI REVOLUTION
di 4+4 ore in webinar live
CORSO BASE e AVANZATO

RICONOSCIUTI N. 4+4 CREDITI FORMATIVI PER CDL

Applicazioni dell’Intelligenza Artificiale Conversazionale nella professione

Anche nella vita professionale e nel lavoro le applicazioni sono infinite, vediamone alcune per dare solo un’idea di come utilizzarla efficacemente sul lavoro.

  • Supporto Clienti: molti studi e aziende utilizzano chatbot AI per fornire assistenza clienti 24/7, rispondendo a domande frequenti e guidando gli utenti attraverso processi complessi. 
  • Gestione del tempo e delle attività: AI conversazionali possono assistere nella programmazione di incontri, nella gestione di scadenze e nell’organizzazione del lavoro. Si va dalla pianificazione della giornata, alla programmazione di una riunione o di un corso di formazione.
  • Ricerca e analisi di precedenti: gli avvocati possono utilizzare AI per cercare rapidamente casi precedenti e normativa pertinente, mentre i commercialisti possono analizzare grandi quantità di dati finanziari. Anche qui si va dalla due diligence, all’audit, all’analisi di file excel.
  • Comunicazione interna ed esterna: AI conversazionali possono facilitare la comunicazione all’interno di uno studio, migliorando la collaborazione e la condivisione di informazioni. Verso l’esterno possono aiutare nella realizzazione di un piano di comunicazione e di marketing e nella redazione di contenuti e copy per i social.
  • Assistenza legale e fiscale virtuale: sono molteplici le piattaforme che permettono di fornire consulenze preliminari automatizzate ai clienti, guidando attraverso questioni legali e fiscali più ricorrenti.

Come funziona l’AI Conversazionale

L’AI Conversazionale funziona attraverso una combinazione di NLP e machine learning. Il NLP permette al sistema di comprendere e interpretare il linguaggio umano, mentre il machine learning aiuta il sistema a imparare dalle interazioni precedenti e a migliorare nel tempo. Questo processo consente all’AI di capire non solo le parole, ma anche il contesto e le intenzioni dietro ogni frase.

CLICCA QUI E ESPLORA LA VOCE “MACHINE LEARNING”

Piattaforme di AI Conversazionale da provare

Vediamo ora di dare alcune indicazioni pratiche su piattaforme e servizi già attivi che meritano di essere provati. Ovviamente, fate ben attenzione che siano anche in italiano se avete tale necessità.

  • Chatbot per studi professionali: Piattaforme come LawBot e TaxBot offrono soluzioni specifiche per avvocati e commercialisti per automatizzare parte del loro lavoro di consulenza.
  • Piattaforme di comunicazione interne: Strumenti come Slack e Microsoft Teams integrano AI conversazionali per aiutare nella gestione dei flussi di lavoro e nella comunicazione interna.
  • Strumenti di analisi dati: Piattaforme come IBM Watson offrono capacità di analisi avanzate utilizzando AI conversazionale, ideali per analisi di mercato e ricerca legale.

In conclusione, l’AI Conversazionale è più di una semplice tecnologia emergente; è una forza che sta ridefinendo i confini della comunicazione professionale e personale. La sua capacità di imitare e rispondere al linguaggio umano in modo intuitivo apre nuove possibilità per l’efficienza, la produttività e l’interazione umana. Restate sintonizzati sul nostro blog, perché ogni settimana affronteremo un tema emergente legato alle nuove tecnologie e all’Intelligenza Artificiale. Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere i prossimi contenuti e scoprire le mille opportunità offerte dal mondo di MYPlace Communications. 

Intelligenza Artificiale per Studi professionali

Scopri il nostro corso AI REVOLUTION
di 4+4 ore in webinar live
CORSO BASE e AVANZATO

RICONOSCIUTI N. 4+4 CREDITI FORMATIVI PER CDL

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
Leggi anche: “Cosa sapere sull’Intelligenza Artificiale (AI) per non restare indietro

Mario Alberto Catarozzo - Founder Partner & CEO MYPlace Communications

In evidenza

Risorse correlate

AI Revolution

Corso base e avanzato di Intelligenza Artificiale per Studi professionali

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter

    * I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

    Mario Alberto Catarozzo

    Formatore, Business Coach professionista e Consulente, è specializzato nell’affiancare professionisti, manager e imprenditori nei progetti di sviluppo e riorganizzazione.
    È fondatore e CEO di MYPlace Communications, società dedicata al marketing e comunicazione nel business. Nella sua carriera professionale è stato dapprima professionista, poi manager e infine imprenditore. Per questa ragione conosce molto bene le dinamiche aziendali e del mondo del business. Si è formato presso le migliori scuole di coaching internazionali conseguendo le maggiori qualifiche del settore.
    Collabora con Enti, Istituzioni e Associazioni professionali e di categoria e lavora con aziende italiane e internazionali di ogni dimensione, dalle pmi alle multinazionali.
    È autore di numerosi volumi dedicati agli strumenti manageriali e di crescita personale e professionale. È direttore della collana Studi Professionali di Alpha Test Editore e autore de “Il Futuro delle professioni in Italia” edito da Teleconsul editore.
    Professional Certified Coach (PCC), presso la International Coach Federation (ICF).
    Per sapere di più sulle attività di formazione, coaching, consulenza e marketing visita i siti:

    .
    Per info e contatti: coach@mariocatarozzo.it.

    Iscriviti alla nostra
    Newsletter

    Potrai ricevere le nostre promozioni fatte su misura per te oltre a tante risorse gratuite come e-book, podcast, video e molto altro.